EMOZIONI? PARTIAMO DALL’ABC?

Partire dall’ABC è un modo per dire “partire dall’inizio” e l’ABC di Ellis è un buon inizio per comprendere le nostre emozioni, come reagiamo alle situazioni.

L’ABC model dello psicologo statunitense Albert Ellis (1913-2007) è un sigla, dove A sta per antecedent, B per belief e C sta per consequence. A è il fatto, la situazione, ciò che accade; B sono i pensieri, le convinzioni della persona; C sono le emozioni e i comportamenti che essa mette in atto.

Ecco lo schema con due esempi:

A IL FATTOB – COSA HO PENSATO?C – COSA HO PROVATO E COME HO AGITO?
Sono a casa da solo.




Il capo mi ha rimproverato.


Non sopporto di stare solo senza far niente. Mi sento inutile.



Non mi piace che se la prenda sempre e solo con me per il lavoro della squadra.


Mi annoio (emozione).
Mi abbuffo (comportamento).




Mi sono irritato (emozione). Sono andato via dall’ufficio sbattendo la porta (comportamento).

L’ABC è una tecnica semplice che ci aiuta ad avere la consapevolezza sul perché in quella data situazione abbiamo provato quella emozione e ci siamo comportati in quel modo; ci “costringe” a fermarci e a riflettere sui pensieri che abbiamo avuto, quando è accaduta quella situazione e come proprio da quei pensieri, siamo stati spinti a vivere quelle emozioni e ad agire in quel modo.

In altre parole, emozioni e comportamenti sono solo il risultato di come abbiamo interpretato l’evento, in tal senso affermava Marco Aurelio:

Se una cosa esterna ti tormenta, non soffri per quella cosa in sé, ma per il giudizio che hai su di essa. Ed è in tuo potere spazzar via subito quel giudizio”.

Spazzar via subito quel giudizio per interpretare diversamente l’evento è la cosiddetta “gestione delle emozioni” che, in realtà, riguarda propriamente la gestione dei pensieri. Come, dunque, gestire i pensieri per poter meglio gestire le emozioni e i comportamenti?

Ad ABC basta aggiungere, neanche a dirlo, D ed E e non è una “battuta”, poiché D sta per discussion, e E per effects. Si procede, cioè, mettendo in discussione i pensieri, le convinzioni che abbiamo avuto nei confronti di quell’evento, attraverso domande come: ma è proprio vero?…come faccio a saperlo?…che cosa accadrà se continuerò a mantenere questa convinzione? che cosa può accadere se modifico la mia convinzione, magari rendendola potenziante?

Dopo di che, al solo rispondere a queste domande, al solo riflettere, posso percepire in me stesso degli effetti emotivi, un cambio di umore, per aver trovato un diverso comportamento, migliore, gestito, appunto.

D – MA È VERAMENTE COSÌ?E – ORA COME MI SENTO? COSA FARÒ?





Sì, non sopporto di stare solo senza far niente e, quindi, potrei mettermi a sistemare i vasi sul balcone, oppure a riordinare i libri sulla libreria.

Sì, non mi piace che se la prenda sempre e solo con me per il lavoro della squadra, per cui dopo la ramanzina chiedo di essere spostato in una squadra più responsabile.





Mi sento più attivo, più soddisfatto.


Mi sento più leggero, più libero di aver trovato una via di uscita.

Dunque ABCDE per partire e per continuare… che ne dite di provarci?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: