SCRIVI-AMO?

Su un foglio cartaceo o su un foglio elettronico o sul tablet, ci si ritrova a scrivere brevi frasi, messaggi, appunti. E scrivere per dare espressione alle nostre emozioni, per dare voce ai nostri pensieri, gioiosi o tristi? Per voler bene a se stessi? Sì, proprio così.

Scrivere ha in sé, nella sua origine come parola, significati profondi: segnare, raschiare, incidere, scavare, incavare, intagliare, grattare, scalfire, incidere. Non è un caso che la scrittura sia uno strumento impiegato per favorire il benessere di una persona perché permette di scavare dentro di noi e di farci stare meglio. Allora vediamo come la scrittura può esserci utile.

Consideriamo tre casi piuttosto comuni.

  1. Caso: capita spesso di essere assaliti dalla rabbia, dall’insoddisfazione.

Un esercizio efficace consiste nello scrivere su un foglio tutto ciò che viene in mente mentre si è arrabbiati, senza pensarci su, come se ogni pensiero venisse scaricato attraverso la penna e segnato sul foglio. Dopo, senza leggere cosa si è scritto, strappare il foglio e gettarlo. Questo è un gesto concreto che indica fare a pezzetti, ‘eliminare’ ciò che ci disturba.

  1. Caso: quando si deve fare una scelta, molte volte si è disorientati, incerti.

È efficace ‘mettere nero su bianco’, per iscritto appunto, i pro e i contro dell’eventuale scelta da fare. Se i pro sono maggiori dei contro, e considerando anche le emozioni che si sono provate nello scriverli, si opta per la scelta con più vantaggi e che ci fa stare bene. In questo caso la scrittura ci aiuta a fare chiarezza, a grattare ciò che è dentro di noi e fa fatica a venir fuori affinché si veda e si conosca per poter scegliere al meglio.

  1. Caso: quando siamo contenti e sentiamo di dover incidere quel momento, di lasciare una traccia di esso.

Vi è capitato di essere così gioiosi, di provare forti emozioni per qualcosa di bello o di soddisfacente che avete vissuto, da non riuscire ad esprimerle a voce? Ecco che la scrittura permette di fissare quell’evento e di far affiorare, conoscere e di chiamare per nome quelle emozioni. Rileggere quanto scritto, soprattutto in momenti tristi o di difficoltà, permette di dirsi: ‘Posso stare bene, voglio stare bene come mi è già successo’. La scrittura, quindi, come strumento di eventi positivi e motivanti.

Allora… scrivi-am(iam)o-ci!

 

Una risposta a "SCRIVI-AMO?"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: