B&D… E OBIETTIVI

 

B&D… vi starete chiedendo: una nuova sigla relativa all’ambito turistico o alberghiero in genere? Beh, l’assonanza c’è con la nota sigla B&B e con quello che indica (pernottamento e prima colazione) perché B&D sono le iniziali delle parole bisogni e desideri.

Quante volte ci si è trovati a dire: “desidero fare un viaggio”, oppure “ho il desiderio di cambiare l’auto” oppure, specialmente quando siamo stanchi, “vorrei tanto andare su un’isola deserta”.

E tante altre volte ci si è trovati a esprimere dei bisogni: “ho bisogno di andare in vacanza, di fare un viaggio” oppure “è necessario cambiare l’auto”, o ancora “ho bisogno di allontanarmi e stare su un’isola deserta”.

Le frasi sembrano le stesse, ma nel primo caso si tratta di desiderio e nel secondo di bisogno. Spesso ci si ferma ai desideri e non si considerano i bisogni e viceversa, con perdita di tempo ed energie, allora può essere utile distinguere un desiderio da un bisogno. Come? Può capitare che desiderio e bisogno coincidano… in questo caso possono diventare un obiettivo?

Vediamo, intanto, l’etimologia delle parole desiderio e bisogno che chiarisce la differenza tra esse.

  • Desiderio deriva dal latino ed è composto da de-, che in latino ha sempre un’accezione negativa, e dal termine sidus che significa, letteralmente, stella. Desiderare significa, quindi, letteralmente, “mancanza di stelle” e, concretamente, possiamo dire che consiste nella percezione di una mancanza e in un sentimento di ricerca appassionata.

Allora, per riconoscere un desiderio mi domando:

cosa mi piacerebbe raggiungere, ricercare? cosa mi appassiona?

  • L’etimologia della parola bisogno si collega al latino bisonium, a sua volta composto dal prefisso bi- e somnium e indica attenzione, cura, sollecitudine, ma anche necessità da realizzare.

Per riconoscere il bisogno, mi chiedo:

Cosa è necessario per me? Cosa mi serve per stare bene, meglio?

Possiamo, quindi, notare che il desiderio e il bisogno hanno a che fare con una mancanza, con qualcosa che si vorrebbe o si vuole. La differenza, dunque?

Sta nella necessità o meno per me di ottenere quella mancanza.

Quando i desideri sono anche bisogni, possono diventare degli obiettivi?

Certo. Vediamo come. L’obiettivo consiste nel ‘gettare davanti’, porre davanti, come la parola stessa indica. Infatti, il bisogno si pone davanti ad altro e diventa un obiettivo da raggiungere per stare meglio.

Per rendere obiettivo un bisogno, posso pormi principalmente queste domande:

  • come posso raggiungerlo?
  • quando voglio raggiungerlo?

Allora, pronto a guardare l’orizzonte dei tuoi B&D e renderli dei veri e propri obiettivi?

 

Una risposta a "B&D… E OBIETTIVI"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: