DI CHE SEGNO SEI? (parte prima)

Venere, Gemelli, Scorpione…? No, non ci riferiamo al segno zodiacale, ma a un segno diverso, quello che tracci mentre hai in mano una penna e scrivi il tuo nome.

Nella Comunicazione c’è un presupposto ineludibile, ossia che “non possiamo non comunicare” o per meglio dire “ogni comportamento è comunicazione”. Sì, perché comunichiamo con l’atteggiamento del nostro corpo, con la posizione delle nostre mani, le espressioni del viso, degli occhi, ecc. Comunichiamo anche attraverso i nostri scritti, non solo per ciò che scriviamo ma anche per “come scriviamo”; stiamo parlando infatti di grafologia, l’arte di intuire la personalità di qualcuno da come verga le parole su un foglio.

Per uno studio accurato lasciamo la parola a libri e siti di esperti, qui vogliamo dare solo alcuni spunti di massima, per dare a noi stessi la possibilità di capirci un po’ meglio e, magari, capire un po’ di più gli altri.

Innanzitutto e soprattutto lo spazio! Immaginate di guardare al foglio bianco che avete davanti a voi come a uno spazio libero da occupare, così come il vostro corpo occupa uno spazio fisico nel mondo. A questo punto la tua firma, che rappresenta la proiezione di te sul foglio, dove la porrai: al centro, in alto a sinistra, a destra? In altre parole, quanto spazio ti concedi nell’ambiente, nella realtà che vivi? Ti poni al centro? Ti metti da parte? Vai verso l’alto rispetto a una linea orizzontale immaginaria? O tendi verso il basso, mentre percorri lo spazio con la penna?

Sì, perché la capacità di mantenere una scrittura allineata in senso orizzontale manifesta l’essere in salute e avere sufficiente forza fisica oltre che una certa forza interiore, costanza e perseveranza. Uno scritto ascendente rappresenta entusiasmo, ma anche presunzione di fare, sapere, ottenere; la scrittura discendente, al contrario, manifesta condizioni fisiche non ottimali, mancanza di fermezza, debolezza morale o fisica, tendenza a smarrirsi di fronte alle difficoltà.

Quando firmiamo, manifestiamo anche un ritmo, un movimento. Continuando a immaginare quel foglio come lo spazio attorno a me, scrivere in modo più o meno veloce, lentamente piuttosto che con spigliatezza, rappresenta come ci muoviamo nella vita: la voglia o meno di affrontare le situazioni che si parano davanti, l’avanzare col desiderio di sperimentare oppure con minore disponibilità al nuovo e con prudenza; muoversi con fluidità oppure con titubanza; con irruenza e a scatti o, al contrario, con ponderazione e calma. In altre parole, come ti muovi nel mondo?

Occupare uno spazio significa anche manifestare una presenza: noi stessi, lì, in quel luogo. Siglando il nostro nome, manifestiamo in che modo siamo presenti e vogliamo essere presenti nella realtà. La pressione, infatti, che imprimiamo sul foglio per tracciare la firma, il nostro nome, può manifestare il nostro voler essere presente in un modo piuttosto che in un altro. La profondità, l’ampiezza, l’intensità del tratto, sono tutti elementi che dicono quanto vogliamo esserci nella vita. Per cui un tratto leggero indica una personalità che evita i contrasti, preferisce non apparire, a volte anche defilarsi; un tratto marcato, invece, indica una personalità in cerca di forte radicamento fisico, di riscontro esteriore, di realizzazione materiale, di essere notato, che vuole agire sul mondo.

Dunque, guardando a come la tua mano compone il tuo nome, con velocità o con lentezza, con leggerezza o spessore di tratto, stando sul rigo o orientandoti verso sopra o verso sotto, cosa puoi dire di te, di che segno sei?

4 risposte a "DI CHE SEGNO SEI? (parte prima)"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: