LA MIA AMICA ANSIA

Che ansia!”, “non ce la faccio”, “mi si aggroviglia lo stomaco”, “mi sento soffocare per l’ansia”… Quante volte, queste espressioni, o espressioni simili, ci hanno assalito di fronte a un problema, a una decisione importante da prendere, a un obiettivo che richiede fatica e impegno o dinanzi a una novità.

Cosa abbiamo fatto?

Possiamo dire che, nella maggior parte dei casi, l’ansia ci ha limitato, bloccato nell’azione.

Ma cosa è questa tanto temuta e antipatica ansia?

Il termine ansia dal latino anxia, da cui il verbo latino ango che significa stringere, soffocare o in altri termini angosciare, è quello stato di agitazione, di soffocamento mentale di fronte a situazioni di possibile pericolo o incertezza, più o meno accentuato a seconda del carattere di ciascuno. Questa è una definizione di ansia e, in effetti, è così che ci sentiamo quando ci assale l’ansia.

L’ansia, però, ha una valenza anche positiva perché la sua insorgenza ci fa capire che teniamo a qualcosa, ci interessa fare una determinata cosa. Allora, possiamo usare l’energia che accompagna l’ansia proprio per raggiungere quello a cui teniamo, decidere per qualcosa di importante per noi, e non farci limitare dall’ansia. Quando, però, l’ansia supera questa fascia ‘energizzante’, stimolante, bisogna fare qualcosa per evitare che sia l’ansia a dominare noi.

Cosa possiamo fare, allora, di fronte a questo stato di angoscia e soffocamento?

Una delle tecniche da adottare consiste nel parlare con l’ansia. Sì, parlare con essa come si fa con un’amica, chiederle perché è venuta a trovarci, cosa vuole dirci e, come si fa con un’amica, ci si mette in ascolto di quanto dice. In questo modo, diventa più chiaro a se stessi il o i motivi dell’insorgere dell’ansia e, si sa, conoscendo ciò che non ci è noto e ci intimorisce, il livello di ansia si abbassa e si può giungere a scoprire davvero una nuova amica 😉

 

 

4 risposte a "LA MIA AMICA ANSIA"

Add yours

  1. Sarà sicuramente entusiasmante parlare con la nostra ansia, ma quando ti sopraggiunge ti mette enormemente in difficoltà, creandoti quel senso di disagio e di profonda difficoltà ed inquietudine ad affrontare il problema, specie se il problema ti sembra che al di sopra delle nostre aspettative.
    Ma ciò non vuol dire che in tal caso proveremo ad utilizzare la tecnica descritta.
    Grazie

    Mi piace

  2. sì, l’ansia crea disagio, profonda difficoltà e inquietudine, sensazioni simili a quelle provocate dalla paura dell’ignoto, di ciò che non ci è familiare. per questo è importante, per es., conoscere l’ansia e fronteggiarla come se fosse un’amica, perché essa comunque fa parte di te. non è vero che, conoscendo il nemico, sai meglio affrontarlo? allora, buona chiacchierata con l’ansia 🙂

    Mi piace

  3. In passato non avrei mai pensato di allearmi all’ansia in qualita’ di amica ,è pur vero che quando mi succede e l’ascolto ottengo risultati in positivo!Mi sento spronata a far del mio meglio per non deludere me stessa e gli altri che sono coinvolti in essa.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: