IL SUCCESSO OVVERO COSA HO FATTO ACCADERE

Molti di noi rimangono affascinati, e direi a ragione, da persone che hanno raggiunto il successo, perché sono persone che si sono fatte strada nella vita: hanno seguito la loro passione, hanno realizzato i loro desideri, hanno messo a frutto le loro capacità, hanno usato le loro risorse per cogliere l’occasione giusta o per creare l’occasione per avere successo.

Tutto questo, però, non è avvenuto per caso, infatti, chi ha raggiunto un successo ha direzionato i suoi pensieri e le sue azioni in vista di ciò che voleva ottenere.

Infatti, come possiamo pensare che un atleta desideroso di partecipare alle olimpiadi non debba allenarsi ogni settimana, per ogni mese dei successivi quattro anni che lo separano dalle prossime olimpiadi?

Occorre quindi, per raggiungere un risultato, che l’atleta ponga in atto una strategia, cioè comportamenti utili ad avere la forma fisica e mentale migliore possibile, al fine di ottenere delle buone, se non ottime, prestazioni.

Per chi non è un atleta e desidera nella propria vita raggiungere delle mete, le cose non sono molto diverse: occorre porre una strategia. Quale? Una potrebbe essere la seguente.

Per primo, occorre rendere chiaro a noi stessi cosa vogliamo raggiungere precisamente; occorre specificare e chiedersi:

  • cosa voglio precisamente?

Poi, occorre trovare il modo per misurare l’avanzare dei progressi, chiedendosi:

  • cosa mi fa sapere che sto andando nella direzione giusta?

In seguito, è necessario valutare se ciò che desidero è attuabile e quindi domandarsi:

  • come posso fare per conseguirlo?

Ancora, mi domando quanto è importante, rilevante per me:

  • quanta importanza ha per me raggiungere quell’obiettivo?

In ultimo, mi devo dare un tempo di realizzazione:

  • in quanto tempo voglio raggiungerlo?

Rispondere a queste cinque domande aiuta ad avere una strategia che porta al successo, inteso appunto proprio come la parola stessa dice: successo, participio passato di succedere, cioè “venire dopo”.

Porre una strategia fa venire dopo il successo!

4 risposte a "IL SUCCESSO OVVERO COSA HO FATTO ACCADERE"

Add yours

  1. A volte ci sono obiettivi che richiedono un grande dispendio di energie sia fisiche che economiche e non si affrontano perchè si ha paura di farsi veramente male.
    Anche se rimanendo chiusi nelle proprie paure non ci si riesce a concretizzare nessun obiettivo.
    Rimane sempre il dubbio:” Vale la pena rischiare”.

    Piace a 1 persona

  2. sì, a volte certi obiettivi richiedono molte energie e suscitano paura di farsi male. è vero anche, come dici, mi13773, che restare chiusi nelle propie paure impedisce di concretizzare qualsiasi obiettivo. allora, il dubbio potresti trasformarlo in domanda: “Vale la pena rischiare?”. 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: